RESURFACE FESTIVAL DI SGUARDI POSTCOLONIALI

RESURFACE
festival di sguardi postcoloniali

I EDIZIONE. 22 NOVEMBRE-1 DICEMBRE 2019

RESURFACE_festival di sguardi postcoloniali nasce dalla necessità di favorire un contesto di riflessione e uno spazio di condivisione esteso ad un pubblico il più ampio possibile, su concetti come identità, diversità, modernità, canone, stereotipo e conflitto, indagando in particolare immaginari prodotti nel periodo coloniale in Italia, dall’Unità fino al fascismo, che hanno veicolato rappresentazioni atte a forgiare l’identità culturale italiana nel profondo. Attraverso un nutrito programma di installazioni, mostre, pratiche partecipative, azioni site specific, affiancate da momenti di approfondimento, lectures, dibattiti e sharing practices, propone possibili riletture, attraversoi diversi linguaggi artistici interrogati, di quei contenuti prodotti in Italia, come in tutta Europa, per quasi un secolo e si pone come occasione per analizzare le “riemersioni”, i ritorni in superficie, di quegli immaginari nelle modalità di rappresentazione diffuse nel nostro presente oggi, ogni qualvolta si tenti di definire e classificare ciò che reputiamo essere “altro” da noi.

RESURFACE è curato dal coreografo Salvo Lombardo della compagnia Chiasma, dalla storica dell’arte Viviana Gravano e dall’antropologa visuale Giulia Grechi, entrambe di Routes Agency_cura of contemporary arts.  Salvo Lombardo è impegnato, con la compagnia Chiasma, nello sviluppo di un esteso progetto multidisciplinare che realizza a partire dalla ri-mediazione dello storico Gran Ballo Excelsior (1861), rileggendolo in chiave postcoloniale. Il progetto Excelsior di Salvo Lombardo è concepito come una piattaforma articolata, che prevede spettacoli, azioni performative di diversi formati, istallazioni di arti visive, incontri e conferenze, e si apre a numerose collaborazioni con diversi gruppi, artist* e istituzioni a livello nazionale e internazionale. Routes Agency svolge un lavoro di curatela sui temi del postcoloniale in Italia da dieci anni, e vanta partecipazione a progetti europei e progetti di ricerca internazionali in particolare con diverse università inglesi. Routes ha inoltre curato il convegno Presente Imperfetto_Eredità coloniali e immaginari razziali contemporanei, presso la casa della Memoria e della Storia di Roma, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma, da cui è scaturito l’omonimo libro edito da Mimesis Edizioni.