RESURFACE FESTIVAL

CHE TU SIA IL MIO CORPO

Per una storia incarnata della colonialità del genere.

CHE TU SIA IL MIO CORPO

workshop di Marie Moïse

Un percorso interattivo per leggere in controluce la storia del potere coloniale e le forme sessuali e razziali della sua inscrizione sui corpi. Si tratterà di indagare il corpo nell’ordine simbolico contemporaneo come il prodotto di una lunga storia di invasioni, appropriazioni e sfruttamento disumano che ha portato a far coincidere la moderna nozione di genere con quella di bianchezza. Analizzare i simboli di questa storia e la loro presenza quotidiana, significa partire dall’esito del processo per coglierne i meccanismi interiorizzati, ovvero la distorsione razziale e coloniale delle strutture di pensiero e della percezione sensoriale.

POSTI ESAURITI

I posti per l’evento sono esauriti, ma puoi iscriverti alla lista d’attesa

VAI AL FORM

QUANDO

Venerdì 3 dicembre

ore 10.00/13.00

DOVE:

Auditorium Goethe-Institut, Roma

INFO

INGRESSO GRATUITO
CON PRENOTAZIONE

in collaborazione con

con il contributo di