RESURFACE FESTIVAL

MARTA OLIVIERI

autrice e performer

MARTA OLIVIERI

Marta Olivieri è autrice e performer. Il suo lavoro desidera interrogare le infiltrazioni che muovono un corpo. Scritture, suoni, temperature e asfalto sono gli ambiti della sua ricerca. Il corpo si muove tra il visibile e l’invisibile e tenta un continuo accadimento ai lati della struttura. Si forma presso Formazione Bartolomei. Frequenta i corsi Modem presso Scenario Pubblico. Nel 2015 incontra Marta Ciappina, interprete, movement coach e didatta, con la quale inizia un percorso assiduo di studio. Si forma inoltre con: Matej Kejzar, Martin Kilvady, Michelle Debrulle, David Hernandez, Giovanni Scarcella, Juliana Neves, Alessandra Cristiani, Elena Giannotti, Roberta Mosca, Michele Rizzo, Cinzia Delorenzi, Elio Gervasi, Annamaria Ajmone, Cristiana Morganti, Kenji Takagi. Nel 2018 si diploma come Somatic Movement Educator all’interno del programma di formazione Body-Mind Centering® e conduce dallo stesso anno laboratori di ricerca somatica e compositiva presso Scenario Pubblico. Ha lavorato come interprete per DOM-, Riccardo Guratti e Michele Rizzo. Dal 2019 prende parte al progetto Roma Non Esiste, dallo stesso anno prende parte alla curatela del progetto SiR Roma. Collabora con ATI Suffix, collettivo di architetti, artisti, filosofi e ricercatori, il cui lavoro intreccia architettura e arte relazionale, e con Roberta Mansueto | takecare. È autrice del lavoro performativo Trespass | processing an emerging choreography.

in collaborazione con

con il contributo di